Tour dei Balcani: il prequel!

Balcani on the road
Facebooktwittergoogle_pluspinterest

La costante delle mie vacanze estive ultimamente è alternare un anno in luoghi “freschi” (Normandia, Bretagna, Capo Nord, ecc..), e un anno in luoghi “caldi” (Dalmazia, Grecia, ecc..)…

Dopo Capo Nord dell’anno scorso, per l’estate 2013 ci aspettava qualcosa di più “light” per lo meno come tipo di abbigliamento da viaggio…

Dopo varie idee, la scelta della meta è ricaduta su un isola Greca che da qualche tempo avevamo posato gli occhi Skyathos!

Il solo pensiero a quel mare turchese abbinato ad un paesaggio selvaggio, ci aspettava, mi faceva fremere all’idea di partire…ma sentivamo che ci manca un po’ di “pepe”…

DSC02218Avevo la sensazione che fosse una vacanza un po’ troppo easy rispetto all’estate scorsa…quindi per rendere le cose più avvincenti abbiamo deciso di arrivare alla meta esclusivamente via strada (ovviamente ove possibile), attraversando i paesi dei Balcani Occidentali!

Ecco, questa è la vacanza, anzi l’avventura che volevo, un Viaggio Avvincente nel Tour dei Balcani!

Attraversare Croazia, Bosnia, Montenegro, Albania, Grecia, Macedonia, Serbia, Slovenia…senza programmare nulla di particolare, se non un idea di tragitto e di durata, ora il programma di viaggio è perfetto!

Ho sempre desiderato visitare questi paesi, perché intrisi di storia e di conflitti, alcuni anche recenti, che talvolta da tanto vicini li abbiamo sentiti tanto lontani..  😥Schermata 2013-08-24 alle 18.07.55

Mi è rimasta impressa nella mente una frase di Churchill che mi ha accompagnato per tutta la vacanza:

“I Balcani producono più storia di quanta ne possono digerire”.

Un po’ per sfatare i falsi miti, un po’ per essere d’aiuto a chi come me vorrebbe visitare questi posti,  al ritorno da ogni vacanza avventurosa, mi piace ripercorrere mentalmente i preparativi e il viaggio, appuntandomi cosa mi sarebbe servito sapere prima della partenza…

..però ora che ci penso senza incognite che Avventura sarebbe stata ???  :lol

Cosa mi sarebbe piaciuto sapere prima di partire?

  • 600px-ZollDouane.svg_2Documenti:

Nonostante il sito della Farnesina indicasse a carattere cubitali l’uso del Passaporto, in tutti i paesi che abbiamo attraversato è bastata la C.I. (ci saremo potuti risparmiare la marca da bollo da € 40,29)

Se viaggiate in auto o in moto serve la carta verde, normalmente l’Albania non è compresa nelle più diffuse RC auto, pertanto al confine con l’Albania, vi “costringono” a farne una supplementare 15€/15gg, non fate i furbi, alla dogana quando uscite dall’Albania se non l’avete con Voi son problemi…
  • american-coins-photo-by-uhuru1701Moneta:

In Croazia, accettano € ma rendono KN  7KN=1€

In Bosnia accettano € ma rendono Marchi Bosniaci

In Montenegro accettano € ma rendono Dinari Macedoni

In Albania accettano € ma rendono LEK ,  1€=140LEK (1 panino e una coca abbiamo speso 2€)

  • Road-signs-winding-goals-confused-300x232Indicazioni stradali:

In tutti questi paesi non affidatevi ai GPS hanno solo una piccola parte di strade tracciate, portate con voi la cara e vecchia cartina.

Molti noi, sono Hi-Tech “embedded” e restare scollegati alla rete per più di mezza giornata vanno in paranoia, oppure semplicemente avete la necessità di collegarvi ad internet per consultare la cartina proprio li dove il wifi free non c’è…

Beh contante fino a 19…si 19, tanti quanti sono gli € che vi addebitano ad OGNI MegaBIT che scaricate, occhio che 100€ di traffico internet in roaming si fa presto a farli… 😯

  • Tempi di percorrenza, fate attenzione, serve molto tempo per percorrere anche brevi tratti:

road-runner3

L’autostrada Croata che vi porta a Markaska è molto scorrevole , viaggiate in quota circa a 800/1000mt solo che è MOOOLTO ventosa, la strada infatti è collegata con viadotti ed è cosparsa di maniche a vento per rendersi conto del vento laterale, in alcuni tratti infatti ci sono folate tali da costringervi a viaggiare a 50kmh!

  • In Bosnia Mostar/Sarajevo circa 130km quasi 3ore
  • Tra Sarajevo e Kotor circa 350km in 6ore
  • Tra Kotor e Saranda 600km in 13ore
  • Paesaggio:

NP-C.BALKAN-Ecotrail-1La Bosnia è molto simile all’interno della Croazia, paesaggio collinare, a volte Brullo a volte verde…prevale spesso la prima!

Il Montenegro è molto verde, Le colline diventano montagne fitte di boschi, a percorrere quelle strade mi ricordava la “nostra” Valsugana ..

Entrambi questi paesi, sono molto curati e raramente in disordine; si notano molto le condizioni economiche e stili di vita più limitati di noi occidentali , ma nel contesto strade e paesi sono in ordine.

L’Albania è un po’ lasciata allo sbando, come passate la dogana, cominciano a vedersi i primi campi nomadi, cumuli di sporcizia un po’ dappertutto e discariche a cielo aperto… La costa è prevalentemente collinare, ma come per la parte pianeggiante è piuttosto brulla..
  • Sicurezza alla guida, cose da fare molta attenzione e NON sottovalutare:
photo_2343661_resizeSoprattutto in Albania ma anche negli altri paesi Balcanici, anche nelle strade principali ci sono buche, voragini, dossi naturali o artificiali, colate di cemento, pezzi di montagna franata, tombini aperti,  lavori stradali lasciati a metà…senza alcuna segnalazione ed il più delle volte riconoscibili solo all’ultimo momento.

Attenzione, pericolo animali liberi: mucche, asini, capre, pecore, cani pastore, tacchini…viaggiano indisturbati in centro della carreggiata, come se l’intruso foste voi!!

  • Pernottamenti:

72ff19c0e81eeeaf49ddc1bb5dbb590cQuest’anno abbiamo cambiato metodo…

Fino all’anno scorso, in una vacanza itinerante non sapendo di preciso dove saremo arrivati la sera successiva prenotavamo a “sentimento”, arrivavamo in posto che ci piaceva e cominciavamo a cercare..

Copiando dal modus operandi Stefano e Anna (amici Bikers), abbiamo adottato i loro metodo, prenotare la sera tramite i portali di booking il pernottamento successivo (all’estero il wifi free è così tanto diffuso che lo si trova anche nelle aree di sosta e nei benzinai..!!), fissandosi una meta non troppo ambiziosa nella cartina…così l’unico pensiero era proprio quello di godersi  il paesaggio senza temere di non trovare posto per dormire..

Detto questo non voglio spaventare ne far desistere nessuno dall’intraprendere un viaggio come quello che ho fatto nell’agosto 2013, anzi, rifarei ogni km ripercorrendo le stesse strade, perché non ci rendiamo conto quanto sia diverso il mondo a poche ore di strada da casa nostra.
Volete sapere com’è andata la mia Avventura nel Tour dei Balcani…?
…Leggi  Q U I !
Ivan
Seguimi su:

Ivan

Ultimamente mi sono reso conto che non posso fare a meno di viaggiare, ho bisogno dell’adrenalina dello scoprire posti nuovi, di respirare aria di luoghi lontani di osservare orizzonti per me inesplorati..senza mi manca proprio l’aria!

Seguitemi!
Ivan
Seguimi su:

Latest posts by Ivan (see all)

Facebooktwittergoogle_pluspinterest
Ivan

Autore: Ivan

Ultimamente mi sono reso conto che non posso fare a meno di viaggiare, ho bisogno dell’adrenalina dello scoprire posti nuovi, di respirare aria di luoghi lontani di osservare orizzonti per me inesplorati..senza mi manca proprio l’aria! Seguitemi!