In viaggio con… Ridesoul

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Il titolo di quesa irtevista potrebbe essere “ecco come il motociclismo incontra il couchsurfing”!

Ridesoul, ovvero Alessandro Altomonte,  ci racconta il progetto Fammi Strada, la passione per il motociclismo e l’amore per l’Italia. Salite in sella con noi!

Prendi due ruote, un ragazzo appassionato e uno stradario dell’Italia “a lenta velocità”, quella di strade di campagna, borghi e provincia da scoprire.

Condisci con gas a tavoletta e il racconto social e ottieni Fammi Strada, una lunga maratona on the road alla scoperta dell’Italia che non sai.

Alessandro Altomonte RidesoulDopo il viaggio interiore con Wandering Wil, l’escursionismo by feet di Alessandro Vergari, il couchsurfing estremo di Rachele e Gabor e le mete mozzafiato di Non solo Turisti, la nostra rubrica torna per raccontarvi un nuovi esploratori e un’altra dinamica di viaggio: quello a due ruote.

Due ruote… con e senza motore. Perché c’è chi sfreccia in moto, e chi pedala in bici.

Insieme scopriremo nelle prossime settimane le gioie del viaggio su questi due mezzi, così intimi e individualisti, eppure capaci di trasformare il viaggio anche in un’esperienza collettiva.

Iniziamo dalle due ruote motorizzate, la motocicletta: veicolo mitico, oggetto di racconti mitici e da sempre simbolo di libertà assoluta.

Quella che cerca un po’ anche Alessandro Altomonte, romano de Roma che il primo giugno taglierà il nastro della sua lunga avventura. Venti regioni, una settimana per regione, una moto, uno zaino e uno smartphone: questo e poco altro per attraversare lo stivale e raccontarci la sua Italia.

Turchia Ridesoul

Conosciamolo meglio

Nome: Alessandro Altomonte aka Ridesoul

Età: 28

Città d’origine: Roma

#viaggiodelcuore: Turchia 2012

#viaggionelcassetto: Capo Nord

turchia camino delle fate ridesoul

Quando è nata la passione per la moto?

Fin da bambino, a vent’anni ho avuto la prima, una Suzuki GSXR 600.

E i primi viaggi?

Nel 2009 d’estate sono partito per il Trentino, la mia seconda casa; due settimane, 2.800 km circa. Avevo una Yamaha R1.

Da lì non si è più fermato. L’anno seguente rilancia con un viaggio di circa 4.500 km e in poco meno di tre settimane attraversa est del Trentino, Slovenia, Austria, Svizzera, ovest del Trentino per poi tornare a Roma.

Nel 2011 esplora la Francia (7.500 km ) e poi aggiunge al suo carnet di viaggi anche la Turchia, che lo strega definitivamente.

Perché preferisci la moto ad altri mezzi?

Perché non c’è nessuno che ti porta. E poi ti dà una visione completa della cultura, più viva e reale rispetto a quella che puoi percepire se viaggi ma stai fermo in un posto.

Anche solo dieci minuti in moto ti immergono in un’altra dimensione, dentro il paesaggio.

E fai riflessioni che poi ti porti dentro per tutto il viaggio.

turchia pamukkale ridesoul

Macina km Alessandro, e nel mentre inizia a maturare il sogno di un giro d’Italia in moto.

Il 2013 lo trascorre in Inghilterra, dove come molti di noi era fuggito alla ricerca di nuove prospettive lavorative.

Nell’estate compie però un altro viaggio on the road (da Roma a Porto attraversando la Francia, in sella alla moto del suo storico compagno di viaggi Tommaso) e tornato a Londra, passa l’autunno a mettere nero su bianco il progetto.

Ecco da dove mi è venuta l’idea…

“Mi sono chiesto: sono l’ennesimo a proporre un tour motociclistico, cosa mi invento per essere originale?” e da buon marketer ha trovato un’inedita chiave di lettura: raccontare l’Italia dis-unita, delle diversità, “esplorare le subculture ed esaltare le differenze. Attraverso un itinerario che non tocchi le autostrade, niente città e solo paesi.

Per farmi seguire in questa avventura ho creato un format, da proporre a riviste di settore”.

Nello scetticismo più totale, Ale ha proposto la sua idea in giro e la rivista Motociclismo, una bibbia per gli appassionati italiani, ha subito sposato la sua causa.

Lo accompagnerà infatti, online e offline, in questa lunga maratona che terminerà a novembre.

Fammi Strada Ridesoul

Come funziona?

“Si inizia con Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, poi Emilia Romagna, Piemonte Valle d’Aosta e giù…

Le modalità per partecipare con me sono 3: ospitandomi – solo couchsurfing e niente alberghi, in un’ottica low-cost e sociale di viaggio – dandomi consigli sui percorsi e gli itinerari da seguire nelle vostre regioni oppure facendomi strada, accompagnandomi per un pezzo del percorso”.

Inoltre tutti potremo condividere news e aggiornamenti in tempo reale, sarà un’esperienza molto social. “Porteremo il motociclismo a casa degli utenti, con post quotidiani sulla pagina Fb, foto su Instagram, attraverso la community di Motociclismo Alltravellers” e molto altro.

Questo è solo un assaggio di quello che succederà nelle prossime settimane.

Noi seguiremo Ale da vicino, alla scoperta di tutta l’Italia che c’è.

Pronti a fargli strada?

Valentina

Valentina

Viaggiatrice e newly expat in cerca di un posto nel mondo.
Un po' veneta, un po' terruncella, nel 2015 sono partita da Padova con biglietto solo andata. Ho vissuto a Londra e ora mi trovo a Dublino.
Valentina

Latest posts by Valentina (see all)

Facebooktwittergoogle_pluspinterest
Valentina

Autore: Valentina

Viaggiatrice e newly expat in cerca di un posto nel mondo. Un po' veneta, un po' terruncella, nel 2015 sono partita da Padova con biglietto solo andata. Ho vissuto a Londra e ora mi trovo a Dublino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *