Vivere in Amazzonia

..bisognerebbe imparare la semplicità vivendo in Amazzonia..

Tefè è veramente nel cuore della foresta amazzonica, città raggiungibile solo via fiume ed è posta vicino ad una riserva ecologica dove con un po’ di fortuna (i posti e gli accessi sono regolati) si po’ trascorrere qualche giorno vivendo su una palafitta all’interno di una struttura che accoglie i turisti e che si chiama “ Reserva Mamirauà”.

Qui si ha  la possibilità di essere guidati per giorni dagli abitanti della comunità in giro per fiumi e foresta più vergine , vivendo in una casa su palafitta , senza energia elettrica, mangiando ciò che si pesca di giorno a contatto con una natura impossibile da descrivere .

Risalendo il Rio delle Amazzoni

Viaggio effettuato nel 2009  e in parte ripetuto nel 2010– Durata 40 giorni.

Dopo aver pensato, pianificato, immaginato e sognato questa avventura,  nel luglio del 2009 ho preso il mio zaino e ho iniziato un viaggio che è stata una vera esperienza di vita .

Sono partito da  solo , senza sapere quanto tempo avrei passato in Amazzonia  avendo solo deciso la città di partenza e il luogo di arrivo che doveva essere la triplice frontiera.

Cuba tra Varadero e l'Avana

Viaggio a Cuba tra Varadero e l’Avana

Qualche anno fa’ mi sono immersa nel paradiso della musica, relax e Rum  mentre qui faceva freddo e c’era la neve….mi sono quindi avventurata in un Viaggio a Cuba!

Era il 2005 e per la prima volta ho provato l’ebbrezza di partire con il piumino e scendere dall’aereo in maniche corte per non dire in costume, e devo ammettere che è una cosa che se potessi, la rifarei in tutti i mesi invernali….

sulle strade negli stati uniti

Consigli per gli USA on the road

Da sempre sono affascinata dagli Stati Uniti, tant’è che il mio sogno nel cassetto è quello di visitarli tutti e 50.
E per visitarli in modo completo, sono una forte sostenitrice del viaggio “on the road”.
Fino ad alcuni anni fa giravano voci sul fatto che guidare negli USA fosse pericoloso; o lo si faceva almeno in quattro per automobile oppure rischiavi di incorrere in guai seri.

the rock

Il Carcere di Alcatraz

Sotto un cielo carico di pioggia cerco insistentemente di finire l’hotdog comprato da una bancarella sull’altro lato della strada..

Prima che riuscissi a fermarlo il venditore mi ha inondato di ketchup il povero wurstel ed ora, buttato via anche l’ultimo brandello di quello che era stato una volta un tovagliolo, per non sporcarmi devo avvitarmi su me stessa alla stregua delle migliori contorsioniste.

skyline brooklyn

New York in 4 giorni! Seconda Parte

Anche il giorno successivo il ritrovo è alle 8 nella hall del Pennsylvania Hotel, quindi colazione da Sbarro e poi metropolitana destinazione Midtown.

In quest’area della Big Apple abbiamo visitato la Grand Central Station di cui ricordo la volta dipinta d’azzurro con disegnate le stelle del firmamento, le enormi vetrate, la scalinata dove sono stati girati anche diversi film (uno tra i tanti “the untouchables” con la nota scena della carrozzina che sfugge alla mano della madre durante una sparatoria tra gangster e poliziotti e inizia a scendere lungo la scalinata), e l’enorme flusso di gente.

statua della libertà

New York in 4 giorni! Il prequel

Alzi la mano chi non ha mai desiderato almeno una volta nella vita di visitare New York…

Ok non vedo nessuna mano, quindi posso continuare a raccontare..  😆  😆

Ogni viaggiatore ha nella propria TOP Ten una capatina nella Big Apple, ma spesso per motivi di tempo, di budget e perché no di pigrizia mentale, lasciamo questo desiderio ad impolverarsi  in un cassetto…