Estate in Grecia? Provate il Peloponneso! (seconda parte)

Facebooktwitterpinterest

La foto di Monenvasia é simbolo del Peloponneso, e per questo avevamo notevoli aspettative a riguardo..

Purtroppo disattese, in quanto la parte carina era solo la rocca collegata con una stradina alla terraferma, che in mezz’ora si girava più che agevolmente.

La nostra Estate in Grecia cambia percorso..

 Estate in Grecia MonemvasiaDecidiamo quindi di proseguire oltre lasciandoci alle spalle la nostra “piccola delusione“..

Tagliando a metà il “dito più orientale” del Peloponneso e ci dirigiamo verso la famigerata Elafonisos, conosciuta dai locali come:

“i Caraibi del Peloponneso”!

Sarà vero??

Tra la Grecia più remota

Percorriamo una strada ben marcata sulla cartina, ma in realtà priva di asfalto, era tutta lastricata di cubetti di porfido e con spesso pecore che cercavano riparo dal sole dietro ogni curva… 😆

Velocità di crociera quindi non più di 30kmh, così vi siam goduti il panorama…

 Estate in Grecia Elafonisos

Arriviamo al l’imbarco per Elafonisos, 40minuti di traghetto e siamo già in mezzo alla vita.. Cominciamo a girare a destra e a manca per trovare una sistemazione, ma tutto full: al completo!

…dovevamo immaginare che il 14 Agosto in un isola rinomata, potevamo avere avuto difficoltà nel trovare una sistemazione….

Peloponneso ostacoli in carreggiata

Giriamo l’isola in poco più di mezz’ora e decidiamo di rinunciare, provando a cercare in terraferma a Neapolis.

Le speranze si stavano esaurendo

 Estate in grecia è tardiSono ormai le 19.00 e comincia l’imbrunire, ci stavamo preoccupando..vediamo di sfuggita un cartello a fianco un piccolo alimentari che affittavano stanze, proviamo…e eureka, hanno posto.

La signora ci accompagna alla casa che diceva essere a 5′ dal centro…è stata una brava venditrice, in realtà era a più di 15′ nella totale periferia, in collina, nel mezzo di una strada buia a metà di un tornante ci porta su una stradina di ghiaia e in mezzo a campi coltivati arriviamo in questa isolata casa!

Fin troppo grande per noi, e l’essere isolata da tutto non ci faceva stare tranquillissimi, ma vista l’ora e la stanchezza non ci conveniva fare gli schizzinosi..

Dormiamo con un occhio aperto, attenti a tutti i rumori sospetti, e solo l’indomani scopriamo di essere in una villetta immersa in un frutteto, tra uva, fichi e susine, in una posizione che sovrasta la costa, davvero incantevole!

 Dormire a Neapolis

Decidiamo di fermarci tre notti, per poterci gustare un po’ di mare.

 terrazza su Neapolis

Il giorno di ferragosto decidiamo di andare sulla stessa spiaggia di dove abbiamo preso il traghetto per Elafonisos, che ci avevan colpito per il mare particolarmente cristallino.

 imbarco per Elafonissi

Posso dire di non aver mai visto fino ad allora un mare così azzurro, trasparente e invitante come quello; pensate che in una passeggiata “esplorativa” ho incontrato nei miei passi dei gigli selvatici, incredibile!!

Gigli selvatici Peloponneso

C’è da dire anche, che nonostante il giorno di “festa”, su quasi 500mt circa di litorale saremo stati in neanche 10persone, praticamente avevamo una porzione di spiaggia tutta per noi!!

Acqua trasparente Neapolis

A Neaples ci siamo stati solo di sera, per cenare naturalmente con dell’ottimo e molto conveniente pesce, e tutto sommato era fin troppo carina per essere un piccolo paesino sul mare.

 

Si riparte verso una Grecia “più storica”

Estate in Grecia indizi Passati i tre giorni che ci eravamo prefissati, ricarichiamo i bagagli nel nostro destriero a due ruote e ci dirigiamo verso Sparta.

Anche qui rimaniamo sensibilmente delusi, in quanto NON siamo riusciti a trovare cenni di siti archeologici, devo dire a loro discolpa, che il caldo impressionante non ci ha fatto sforzare più di tanto, e abbiamo desistito facilmente.

Decidiamo quindi di proseguire  la nostra “Estate in Grecia” verso Kalamata, percorrendo un passo di montagna a dir poco spettacolare, che oltre a gustarci l’occhio, abbiamo trovato tregua al calore con una simpatica brezza montana..

curve e curve sul Peloponneso

 

to be continued

Ivan
Seguimi su:
Latest posts by Ivan (see all)
Facebooktwitterpinterest
Ivan

Ivan

Ultimamente mi sono reso conto che non posso fare a meno di viaggiare, ho bisogno dell’adrenalina dello scoprire posti nuovi, di respirare aria di luoghi lontani di osservare orizzonti per me inesplorati..senza mi manca proprio l’aria! Seguitemi!

2 pensieri riguardo “Estate in Grecia? Provate il Peloponneso! (seconda parte)

  • Avatar
    11 Giugno 2013 in 19:43
    Permalink

    Buonasera, sto pianificando una settimana per vedere elafonissi ecc, ma per problemi di aereo non sarebbe possibile, se non fosse che ho pensato di riuscire nell’impresa prendendo il volo per Neapolis: quanto dista da elefonissi e qual è la spiaggia da cui avete preso il traghetto per elafonissi? Grazie, Mari

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *