Peloponneso, viaggio da incubo!

Ferragosto traghetto per Elafonissi
Facebooktwittergoogle_pluspinterest

In effetti possiamo definirle leggerezze da inesperti…

La Grecia l’abbiamo scoperta dal Peloponneso, e quale modo migliore se non farlo on the road e in moto?

Eravamo viaggiatori poco esperti, ma con una gran voglia di Avventura..e da lì a qualche giorno dopo la partenza, ci saremo saziati di adrenalina..

Curiosi di sapere il perché?


inesperti

La prima volta non scorda mai

passaggio ponteIn questo caso non parlo dell’amore ma di esperienze da viaggio.

In effetti è stata la prima volta che abbiamo preso un traghetto per una traversata di ben 23 ore…e concentrati sulla durata e non sulla modalità di viaggio…abbiamo inconsciamente comprato i biglietti di poltrona all’andana e solo passaggio ponte al ritorno!  😯

Ora io non so a che tipo di comfort voi siate abituati in viaggio, ma avere una poltrona fac-simile a quelle da autobus per dormire, lasciatemelo dire è una lenta agonia perché sei sempre sul dormiveglia e alla fine non riposi mai..

Per non parlare del ritorno, solo passaggio ponte: quindi si dorme o nelle poltrone del bar (tutte occupate da chi è stato più veloce di noi), o letteralmente per terra nei corridoi…se poi aggiungiamo di aver beccato l’esodo dei turchi che tornavano dalle vacanze verso il nord europa, abbiamo fatto bingo.. Ogni tanto ci si trovava una testa appoggiata sulle gambe, un braccio che non era il tuo… Quasi da film!

Non considerare il calendario è un errore

A parte il viaggio via mare, il nostro tour alla scoperta della Grecia più antica si stava volgendo discretamente bene, ignari che il 15 Agosto è un giorno complicato anche in terra Illenica..

Il massimo dell’astuzia l’ho sfoderato io che sfogliando una rivista, sono stato ipnotizzato dal titolo: “Elafonissi Caraibi della Grecia“…caspita dobbiamo andarci!

Ferragosto traghetto per ElafonissiPartiamo il 15 Agosto a spron battuto non preoccupandoci di assicurarci una sistemazione per il giorno di Ferragosto, pensavamo di essere invincibili e di averla vinta rispetto al calendario: ” ma si, il 15 è un giorno come un altro, non vorrai non trovare una sistemazione per la notte..”

Ce la siam presi con calma, prendiamo il traghetto per Elafonissi verso le 16.00, in un paio d’ore giriamo tutta l’isola senza trovare 1 buco libero…decidiamo quindi di ritornare in terraferma.

Tra una cosa e l’altra si erano fatte le 20.00 e cominciava a far buio..

I paesi vicino avevano gran poca ricettività, ed era tutto overbooking

Colpo di c… o ennesima sfortuna?

Stiamo gettando la spugna, ma fermi davanti ad un negozietto di alimentari in cerca di trovare una lucidità persa ore addietro..con la coda dell’occhio vedo un cartello: “rooms for rent“..

sfortunaSiamo salvi, mi ero detto.. Cerchiamo di farci capire dalla signora del negozio ma questa conoscendo solo il greco non intende quello che vogliamo, allora tramite telefono ci mette in contatto con uno che fa da tramite e contrattiamo per un alloggio ed il prezzo…è un po’ caro ma ormai chissenefrega, voglio un letto e una doccia!

Accettiamo la proposta e seguiamo la padrona di casa che ci avvisa che il suo appartamento è appena fuori città..

Peloponneso casa da incuboDopo ben 20 minuti, facciamo quasi fatica a vedere la città dietro di noi, e su una strada collinare deserta, priva di qualsiasi luce, nel mezzo di un tornante prendiamo una stradina sterrata che dopo 300mt si ferma davanti ad un cancello.

É una casa al primo piano grandissima, 3 stanze da letto, soggiorno, cucina…l’ambiente era bello ma forse un po’ troppo isolato..non avevamo scelta a quell’ora dovevamo farcelo andar bene, minimo 3 notti, urca…vabbè, a denti stretti accettiamo…

Come nei peggiori Thriller

Ufficialmente non ce lo siamo detti per non spaventare l’altro, ma sia io che la mia ragazza non eravamo poi così tranquilli in quella location..

Mi son passati per la testa millemila possibili complicazioni legati dal fatto che eravamo isolati dalla città e non c’era anima viva nel raggio di chilometri, e se dei malintenzionati dal paese ci avessero seguiti fino a li non ce ne saremo accorti…e se hanno notato la moto e stanotte se la vengono a prendere..?

banda bassottiNotte insonne, ad ascoltare ogni rumore estivo e sussultare ad ogni momento di troppo silenzio..come dovessi fare la guardia a possibili malintenzionati.

Peloponneso vista dalla casa da incuboSolo l’indomani all’alba ci rendemmo conto di quanto fosse bello il contesto dove eravamo, dominavamo tutta la baia…ma che paura però la notte!

Cosa abbiamo imparato?

3 regole viaggio da incuboTraghetto SI, ma con cabina…non abbiamo più vent’anni!

Anche se apparentemente sei nel paese più sperduto della regione Illenica, Ferragosto è sempre Ferragosto.

MAI scegliere un alloggio a scatola chiusa e soprattutto con il buio.

Ivan
Seguimi su:

Ivan

Ultimamente mi sono reso conto che non posso fare a meno di viaggiare, ho bisogno dell’adrenalina dello scoprire posti nuovi, di respirare aria di luoghi lontani di osservare orizzonti per me inesplorati..senza mi manca proprio l’aria!

Seguitemi!
Ivan
Seguimi su:

Latest posts by Ivan (see all)

Facebooktwittergoogle_pluspinterest
Ivan

Autore: Ivan

Ultimamente mi sono reso conto che non posso fare a meno di viaggiare, ho bisogno dell’adrenalina dello scoprire posti nuovi, di respirare aria di luoghi lontani di osservare orizzonti per me inesplorati..senza mi manca proprio l’aria! Seguitemi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *