Viaggio in Irlanda on the road

Facebooktwitterpinterest

Ci sono molti modi per visitare un paese, c’è chi si affida alle agenzie e acquista un viaggio di gruppo, chi invece preferisce essere indipendente e ci arriva in volo, noleggia un auto e va…

C’è chi è giovane, ha poche possibilità economiche, ma non per questo si arrende e, trovato un volo low cost, decide poi di spostarsi con mezzi locali.

Noi l’Irlanda l’abbiamo raggiunta e girata in moto, 3 tappe Ferrara-Cherbourg (e viceversa) e un itinerario che si svolgerà sull’intero perimetro.

Qui vorrei raccontarvi un po’ della nostra avventura lasciando magari qualche spunto.

Ecco come l’abbiamo “conquistata”

Viaggio in IrlandaDi sicuro ci sarà chi leggendo si sentirà più bravo, perché lui avrebbe fatto meno tappe per arrivarci, e poi lui, il rider tutto d’un pezzo avrebbe visto molte più cose…

Ma questo viaggio in Irlanda è il nostro, noi amiamo viaggiare così, slow, con il piacere di vivere il viaggio e quindi….

Ci godiamo la traversata in traghetto dormendo e leggendo nella nostra comoda cabina, e cenando comodamente seduti a tavola.

Arriviamo a Rosslare il mattino del 30 luglio 2012, ben riposati e pronti per scoprire il paese.

Viaggio in Irlanda

Il nostro tour ci porterà a conoscere alcuni dei luoghi più belli d’Irlanda.

Spendiamo i primi giorni visitando Kilkenny, splendida cittadina dove la pietra grigia dei palazzi è lo sfondo di porte da colori sgargianti e vasi fioriti a decorarle, non ci perdiamo la Rock of Cashel svettante, sulla cima di una collina verde di prati punteggiati da pecorelle dal muso nero.

Viaggio in Irlanda

Rain a lot!

Il live motive della vacanza?

Pioggia, in tutte le sue forme.

In Irlanda si dice che vi siano 4 stagioni in 24 ore, noi riusciremo a viverle in metà del tempo!

Il giro prevede un fuori rotta, due giorni all’isola di Man, ma di questa splendida isola ve ne parlerò un’altra volta, anzi, terrò a se stante anche il racconto dell’Irlanda del Nord…così vi solletico la curiosità!

La visita di Dublino è d’obbligo e i mezzi pubblici per muoversi sono comodissimi.

Non dimentichiamo Temple Bar ritrovo di tutti i turisti nella capitale e ci divertiamo a girare per George’s street Arcade e Powerscourt Townhouse centre, cenare in un vero pub e bere buona birra è la degna chiusura di due giornate molto intense.

Viaggio in Irlanda

La nostra Gajendra ci porta a percorrere il Ring of Beara ed il Ring of Kerry, nel primo avremo la fortuna di vedere le foche che vivono nella baia di Glengarriff, nel secondo splendidi scenari di costa incontaminata, l’isola di Valencia e le Skelling island.

Fortemente voluta e testardamente cercata l’escursione alle isole Skelling resterà il momento più bello ed intenso di tutto il viaggio. Non facile organizzarla, su Skelling Michael si trova un monastero di origine cristiana del 588 protetto dall’Unesco dal 1996, su Little Skelling una colonia di 25.000 SULE regna sovrana.

 

Viaggio in Irlanda

Un privilegio per pochi

Ogni giorno possono visitarle solamente un massimo di 180 persone suddivise su 15 barche che partono alle 10 del mattino e rientrano verso le 15,30 del pomeriggio, senza contare il fatto che possono essere annullate le uscite causa mal tempo.

In realtà sarebbe meglio prenotare con largo anticipo,cosa che ho scoperto a mie spese, ma via internet pare non si riesca, detto da italiani meno fortunati di noi incontrati al porto, non hanno mai ricevuto risposta.

Se parlate un buon inglese potete provare a telefonare.

 
 

Viaggio in Irlanda

L’uscita in barca non è per tutti, il mare si presenta decisamente mosso, sono molte le persone che soffrono di naupatia e facile non sarà l’ascesa al monastero, ma questo luogo resta immerso nel suo tempo e ammantato di mistero, assolutamente da non perdere.

Salendo verso nord sul lato occidentale dell’Irlanda incontriamo Kilkee, ridente località balneare, per gli irlandesi…, perché la temperatura dell’acqua sarà più o meno a 16 gradi e di prendere la tintarella non se ne parla, io sto bene con il mio maglioncino 🙂

Da qui si possono visitare le famose Cliffs of Moher e la regione del Burren caratterizzata da particolari formazioni calcaree di origine carsica e che vanta la presenza del Poulnabrone Dolmen.

Viaggio in Irlanda

Natura molto spinta

L’ ultimo scorcio di questo viaggio in Irlanda lo rubiamo nel Donegal, attraversando, su di una stradina tutta curve, il Glen Gesh Pass, circondati di brughiere nebbiose per arrivare alle Slieve League, 600m di scivolo nel mare, meno famose delle Cliffs of Moher queste scogliere a noi piacciono di più, sarà che qui non c’è la ressa di turisti a rovinare il panorama…

Viaggio in Irlanda

Molti erano i siti che avevamo in lista, non siamo riusciti a spuntarli tutti, pazienza, l’Irlanda è sempre lì, ci torneremo.. ;o)

Beatrice

Vivo da sempre a Ferrara.

Amo i viaggi,leggere, ballare il tango.

Per me viaggiare vuol dire imparare a vivere, a convivere, a lasciar vivere...

Vi racconto il mondo con gli occhi di una donna che si avvicina alla mezza età e ancora non ha smesso di stupirsi per le meraviglie che la nostra Terra ci regala.
Avatar

Latest posts by Beatrice (see all)

Facebooktwitterpinterest
Avatar

Beatrice

Vivo da sempre a Ferrara. Amo i viaggi,leggere, ballare il tango. Per me viaggiare vuol dire imparare a vivere, a convivere, a lasciar vivere... Vi racconto il mondo con gli occhi di una donna che si avvicina alla mezza età e ancora non ha smesso di stupirsi per le meraviglie che la nostra Terra ci regala.

Un pensiero riguardo “Viaggio in Irlanda on the road

  • Avatar
    26 Aprile 2014 in 09:05
    Permalink

    Bellissima l’Irlanda!! Sono stata a Dublino, ma credo che visitare anche tutti questi luoghi è davvero bello e interessante 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *